giovedì 11 febbraio 2016

Recensione: GEEK GIRL di Holly Smale

Buonasera, bella gente!
Perdonate l'assenza, ma la scorsa settimana mi sono beccata la febbre e non sono riuscita a combinare nulla, poi quando sono tornata in me ho dovuto recuperare una marea di lavoro in arretrato e così ci ha rimesso il blog. Pazienza, c'est la vie ;-)
Comunque oggi torno per parlarvi finalmente di una delle mie letture più recenti e che ho più apprezzato: Geek Girl di Holly Smale. Un divertente e tenero YA contemporaneo che si fa leggere e amare senza sforzo. Bello, bello, bello :D



Geek Girl
 Geek Girl #1 
Holly Smale

Editore: Il Castoro
ISBN: 9788880337720 | Prezzo: € 15.50 (c)
Pagine: 324 p. | Genere: YA, Contemporaneo | Anno: 2014

Harriet Manners, quindici anni, ha una vera passione per le liste, gli schemi e le definizioni, ha un quoziente intellettivo fuori dal comune e mangia pane tostato solo tagliato a triangoli. In generale, si sente come un orso polare nella foresta amazzonica. Sarà per questo che tutti a scuola sembrano odiarla? Quando nel modo più imprevedibile viene selezionata da una prestigiosa agenzia per modelle, Harriet afferra l'occasione al volo: è il momento di cambiare! Anche se questo significa rubare il sogno della sua migliore amica e precipitare in un mondo vertiginoso fatto di set fotografici, vestiti incomprensibili e tacchi molto, molto pericolosi. Fra cadute rovinose, colleghi affascinanti e viaggi segreti lontano da casa, l'imbranatissima Harriet scoprirà che la vera sfida è una sola: capire ciò che conta davvero.


La mia recensione


Quando ho iniziato a leggere Geek Girl di Holly Smale non immaginavo mi sarebbe piaciuto così tanto. Non sono una che si fa aspettative o che non se le fa, semplicemente leggo, tuttavia trattandosi di un romanzo rivolto a un pubblico molto giovane e appartenente a un filone abbastanza consumato l'ho iniziato con molta leggerezza. Ed è vero, questo libro è molto leggero, ma non bisogna fermarsi qui, perché è anche ricco di humour e di buoni sentimenti e di attimi commoventi. È un bel libro, uno dei migliori del genere YA che ho letto ultimamente perché racconta una storia a suo modo fresca e originale senza inserire chissà quali melodrammi e con una protagonista simpatica e particolare, tremendamente fuori dai canoni, che non può non strappare milioni di sorrisi.
La storia intessuta dalla Smale è semplice: prendete una secchiona, saputella e imbranata al punto giusto, fuori moda, che fa sempre la cosa sbagliata nel momento sbagliato e sembra vivere in un mondo tutto suo, derisa a scuola e incompresa dalla società, e trascinatela in una realtà fatta di passerelle, abiti da urlo, interviste, top model e ragazzi da copertina e avrete questo libro. Harriet è la protagonista di questa avventura assurda (ma non troppo) e tramite la sua voce ironica catapulta il lettore nella sua vita incasinata. Lei è sicuramente la ragazza più intelligente della sua scuola e non sa tenere tanto a freno la sua conoscenza, quindi spesso risulta fastidiosa agli occhi dei compagni; ma non è per niente presuntuosa, è solo il suo modo di essere. Peccato che, questo, gli altri non lo capiscano e così viene sempre presa di mira dalle bullette della sua classe; in particolare da Alexa, insopportabile ed egocentrica, che le affibbia il soprannome geek. A difenderla, per fortuna, c'è l'amica di sempre Nat, bellissima ed estroversa, determinata a diventare una modella; inseparabili sin da bambine, le due ragazze passano molto del loro tempo insieme e non hanno segreti l'una per l'altra. Quando, però, Harriet viene sorprendentemente scelta per essere il nuovo volto di una nota rivista di moda, si crea una crepa nella loro amicizia. Harriet vede questa opportunità come la grande occasione per trasformare la sua immagine e non essere più la geek della situazione e non può rinunciare, anche a costo di diventare la persona peggiore del mondo e perdere la fiducia delle persone che ama. Quando le cose iniziano ad andare anche peggio di prima, però, scoprirà che il gioco non vale la candela e che le cose importanti sono quelle che ci fanno stare bene e che non c'è niente di meglio che essere sé stessi.
Il maggior pregio di Geek Girl è la sua spontaneità. La naturalezza con cui l'autrice tratta tematiche appartenenti all'universo adolescenziale e le espone fa sì che il lettore entri immediatamente in empatia con la storia. Il libro si legge davvero in poche ore e permette di estraniarsi per un po' dalla realtà e di seguire i problemi (nel contesto importantissimi) della protagonista, che sta attraversando quella fase dove i ragazzi cercano di trovare la propria identità, una fatica a volte più difficile del previsto. Non bisogna sottovalutare storie di questo tipo perché mostrano uno spaccato giovanile che è davvero delicato da vivere e da comprendere. L'adolescenza sembra una sciocchezza, in verità è un'età importantissima, l'età in cui si pongono le basi per diventare adulti, e se vissuta in modo errato può generare danni che si ripercuotono negli anni. Ben vengano, quindi, libri di questo tipo, che sdrammatizzano le situazioni, che mettono in luce le due facce della medaglia, che permettono ai giovani di sentirsi più capiti (e così meno soli), che esplorano questa fase della crescita con sensibilità ma anche con la giusta dose di risate.
Mi è piaciuto molto il modus narrandi della Smale perché si adatta perfettamente all'età descritta: è fresco, dinamico, ironico e informale, senza però cadere in una prosa banale o insipida, anzi ricca di effervescenza. Il romanzo è narrato dal punto di vista della protagonista, quindi il lettore ha una panoramica dei suoi pensieri e delle sue emozioni e della sua visione del mondo, e – devo dirlo – essere nella testa di Harriet è stato uno spasso, perché è un personaggio originale e realistico, un po' sulle righe ma adorabile. E anche tutti gli altri non sono da meno; infatti, la Smale dimostra un'innata capacità per le caratterizzazioni convincenti. La migliore amica Nat è il sostegno che ogni ragazza vorrebbe avere accanto, il papà è un simpaticone, la matrigna per una volta in una storia non è perfida ma dolce e comprensiva, una vera guida, e il resto della combriccola è varia e piena di caratteri particolari.
Altri punti forti del libro sono i monologhi interiori di Harriet e i dialoghi: entrambi spigliati e brillanti, entrambi con il giusto tocco di profondità e ingenuità, entrambi capaci di far emergere le emozioni, i dubbi e i timori dei personaggi coinvolti. Inoltre, l'ambientazione scelta dall'autrice in cui far muovere la sua piccola modella è sicuramente nuova nel genere e dona un fascino glamour all'intera storia. Onestamente, per quanto amante della moda, non sono una fan di questo tipo di ambienti e non sono stata colta da euforia o entusiasmo quando mi sono trovata di fronte alle descrizioni di camerini e passerelle, ma ho comunque apprezzato la novità dello scenario e le situazioni assurde in cui si è spesso trovata la protagonista.
Fashion addicted/victim oppure no, di certo questo è un romanzo per giovani adulti che non vi lascerà delusi. Leggero, dolce, anche un pizzico romantico e dal sapore lievemente zuccheroso, saprà far breccia nei cuori delle lettrici più teen e non solo. Consigliato a chi desidera qualcosa di particolare e voglia addentrarsi nella vita di una geek con i fiocchi!

Momo

6 commenti:

  1. È nella mia wishlist da una vita e non ho mai trovato occasione per prenderlo. Mi incuriosisce, e ne ho sentito parlare piuttosto bene, sono felice ti sia piaciuto così tanto ^^ La Smale sembra saper parlare al cuore dei giovani e non solo quindi mi sa che merita proprio la lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jerry :-)
      Sì, te lo consiglio vivamente. È proprio una bella lettura!

      Elimina
  2. Sembra davvero carino! Non è propriamente il mio genere, però mi incuriosisce (e sono sempre pronta a uscire dai miei schemi se penso possa valerne la pena) ^_^ Dritto in WL!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Neve ^.^
      Sì, anche io sono come te. Questo è un romanzo carinissimo e spero possa farti passare qualche ora con il sorriso sulle labbra!

      Elimina
  3. Ciao, se ti va di vincere dei cartacei ti aspetto da me.
    http://ilcuoreinunlibro.blogspot.it/2016/03/vecchio-amico-3-libri-senza-tempo_4.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Cuore Zingaro :-)
      Arrivo tardi, mi dispiace. Spero di partecipare alla tua prossima iniziativa e che quella che mi sono persa sia andata benone ;-)

      Elimina

Grazie per i vostri commenti ♥ è sempre un immenso piacere leggere i vostri pensieri, quindi non siate timidi e lasciate pure un segno del vostro passaggio! Sono sempre felice di rispondervi e di scambiare opinioni con voi!
Tornate presto a fare visita alla mia Boutique!